venerdì 14 maggio 2010

Effetti collaterali del passaggio di Vasco

Sarà stato il cibo turco, che mi ha fatto sognare tutta la notte di partorire e che stamattina mi ha lasciato, a parte una sete apocalittica, l'aria di chi è stata pestata pesantemente, da non so chi perchè vivo praticamente sola (che sia stato il pollo dei vicini?).
Sarà che stamattina era caldo, alle 12 era freddo e ora sembra che Londra sia la capitale della Giamaica, con annessi attacchi di metereopatia e madonne come niente.
Sarà che è un mondo difficile e vita intensa, felicità a momenti e futuro incerto, che mai come ora è stato così incerto dato che tra due mesi torno in Italia e sono ufficialmente disoccupata.
Saranno tutte queste cose, ma quando stamattina al bar un ragazzo mi ha chiesto da dove venivo e dopo la mia risposta ha aggiunto " ah, si, Bologna, vicino a Zocca, vero?", mi si è riempito il cuore di gioia.

4 commenti:

  1. io gli avrei bestemmiato, figurati

    RispondiElimina
  2. qualsiasi nozione geografica che va oltre a "roma è in italia vero?" è da me accolta con molta gioia, qui ad Albione

    RispondiElimina
  3. Si, ma non l'ha mai considerato nessuno. Parlo di qeusto
    http://www.livenation.co.uk/event/7096/vasco-rossi-tickets

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails